Funzionamento del modem per la fibra ottica

By | luglio 30, 2015

Le fibre ottiche sono filamenti di vetro o polimerici che permettono il passaggio della luce attraverso di essi, vengono utilizzate soprattutto nei campi delle telecomunicazioni, della diagnostica medica e della illuminotecnica. Fondamentalmente le fibre ottiche permettono all’interno di esse di creare un campo elettromagnetico di alta frequenza che permette una perdita minima di segnale.

Essi passano attraverso cavi flessibili in cui all’interno sono presenti 7 cavi, 5 di essi formati da fibra ottica (dallo spessore di un capello) ed altri 2 di materiale elastomerico per rendere il cavo più resistente a piegamenti in quanto la fibra ottica è molto delicata ad essi.

La velocità raggiunta da questi collegamenti può arrivare fino ad un massimo di 100 Mbit/s. Per sfruttare al meglio le potenzialità del segnale che passa attraverso la fibra ottica, esistono dei modem appositi per la fibra ottica.

super-internet_fibra_ottica
Modem per la fibra ottica

Stipulando un contratto con una società che può fornire il servizio Internet tramite fibra ottica, viene consegnato un modem apposito per questo tipo di connessione.
Il modem in questione è predisposto per essere collegato al cavo per la connessione ad Internet che arriva in casa, in modo tale da sfruttare tutta la velocità della fibra. Il modem è provvisto di diverse porte ethernet (in base al modello) per il collegamento ad uno o più computer per suddividere la connessione tra essi.

Attraverso la fibra ottica per il collegamento non c’è bisogno di inserire il filtro in entrata per suddividere la linea telefonica dalla linea Internet, in quanto questa divisione avviene direttamente nella centrale da cui parte il servizio acquistato. Grazie alla nuova tecnologia della fibra una volta collegato del tutto il modem e fornito di energia elettrica la configurazione verrà scaricata automaticamente ed esso si riavvierà in modo tale da essere pronto da subito al funzionamento.

Velocità rete della fibra ottica

La prima cosa da controllare una volta installata la connessione e quindi il modem è la velocità stessa della rete utilizzando un semplice speed test che, attraverso il ping della rete, restituirà la velocità effettiva di essa, che potrà variare in base al contratto stipulato.

IP statico della connessione a fibra ottica

Nei contratti con le aziende che forniscono il collegamento attraverso la fibra ottica è disponibile un indirizzo ip statico per il business, tuttavia non tutte le società garantiscono il possibile passaggio tra linea adsl e fibra ottica mantenendo l’indirizzo ip statico.

Segreti e funzioni nascoste dei modem a fibra ottica

Alcuni modem hanno delle funzioni nascoste che è possibile attivare eseguendo alcuni comandi specifici, per esempio è possibile attivare o disattivare la connessione WiFi dai telefoni connessi digitando il codice **941# per accenderlo e **940# per disattivarlo o altrimenti accedendo tramite il browser alla pagina 192.168.1.1/remoteAccess.lp e superando l’autenticazione richiesta si ottiene una pagina che può sembrare bianca, ma controllando il codice HTML con gli strumenti adatti in ogni browser utilizzato, si evince che la pagina bianca è presente ma è commentata.
Eliminando il commento si può visualizzare una schermata che permette l’eventuale attivazione dell’accesso all’amministrazione del modem in fibra ottica da un dispositivo remoto.

Fonte: www.sky.it/abbonarsi/offerta/offerte-fibra-ottica.html